CalendEidos 2014 affidato alla penna dell’illustratore Davide Besana.

Schermata 01-2456678 alle 19.07.26 Gennaio 2014 - È un’istituzione che ci rappresenta e ci racconta. È il nostro punto di vista sul nuovo anno, è il calendeidos del 2014 che dedichiamo ai nostri clienti e a un esclusivo gruppo di amici, contatti e fornitori. L'idea del CalendEidos nasce nel 1995, da allora ogni anno l'appuntamento si rinnova dedicando alla comunicazione un punto di vista sempre originale, fuori dagli schemi, soprattutto ironico, che si trasforma in soggetti grafici o fotografici curati. Quest’anno, per la sua XIX edizione il calendario è stato realizzato dall’ironica penna di Davide Besana, illustratore, con il dono di saper raccontare storie con pochi schizzi e parole. 19 anni di idee, tradotte talvolta in linguaggi verbali, talvolta in immagini. L’edizione 2014 del CalendEidos racconta l’era digitale; il tema è l'incomunicabilità ai tempi del digital device. Su ogni pagina sono raccontate situazioni che ci saranno capitate almeno una volta, soprattutto negli ultimi anni in cui abbiamo assistito all’esplosione della comunicazione digitale. Siamo noi o sono loro le macchine? O forse è solo una questione di età? Dedicato a chi fa il nostro mestiere e non solo. Dedicato a chi ci legge, a chi scrive, a chi c’è e a chi vuole essere sul digitale. Davide Besana A vent'anni - nel 1983 - porta al suo caporedattore un fumetto sulla Coppa America e si sente rispondere che i fumetti di vela non li leggerà mai nessuno. Dopo diverse decine di migliaia di libri venduti e dopo aver pubblicato su ogni testata di vela e anche su molti generalisti Davide continua a disegnare. Ogni giorno. Testardo. Va anche in barca, da autodidatta è skipper prima di avere la patente, si imbarca su barche di ogni tipo e naviga con i grandi della vela, da Sicouri a Peyron, da Paul Cayard a Mauro Pelaschier. Vince un botto di regate ma mai la prossima, quella importante. Disegna per il suo pubblico di velisti facendo incursioni nel sociale e nella politica e quando capita in altri mondi. Disegna solo se è convinto e non ama tornare sugli stessi argomenti, l'importante è fermare l'attimo e regalare un po' di endorfina a chi ha perso del tempo e dei soldi per leggere le sue tavole. Vive a Milano, ama cucinare e andare in montagna a fare sci di fondo, scalare cascate di ghiaccio, raccogliere gallinacci, e portare queste sue esperienze a chiunque abbia la mente abbastanza chiara da volerle condividere.